Come respirano le api?

Leggendo alcuni libri inerenti alla biologia delle api mi sono imbattuto in alcune notizie, alcune curiose, mentre altre davvero sorprendenti.

Per questo motivo ho deciso di preparare dei brevi articoli che possano rispondere ad alcune delle domande che spesso mi vengono poste quando racconto alle persone della mia passione per l’apicoltura.

Iniziamo quindi col parlare dell’apparato respiratorio delle api, ovvero come respirano le api?

Le api non respirano dalla bocca come ci si potrebbe aspettare, ma respirano attraverso degli spiracoli disposti a coppie e presenti sia sul torace che sull’addome.

ape
Spiracoli e sistema tracheale delle nostre api (vista semplificata).

Dagli spiracoli, si diramano le trachee che hanno una forma a spirale (per impedirne l’occlusione); queste trachee si collegano infine con delle dilatazioni denominate sacche aeree.

Da queste sacche, attraverso dei minutissimi vasi, l’aria si dirama fino a raggiungere tutti gli organi.

La respirazione avviene quindi attraverso la dilatazione e la compressione dell’addome, in questo modo l’ossigeno viene ceduto direttamente ai tessuti.

Questo sistema è di gran lunga più efficace rispetto a quello dei vertebrati (quindi anche al nostro), che invece necessita di uno scambiatore aria-acqua (i polmoni), e di un meccanismo di trasporto (l’emoglobina nei globuli rossi).

Ovviamente chi volesse approfondire questo o altri argomenti può contattarmi in privato o pubblicare le proprie domande nei commenti e cercherò di rispondere.

A presto!

 

Condividi l'articolo:

One Reply to “Come respirano le api?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *