Festa del miele di Montebello

Questo week end si è svolta la Festa del Miele al borgo di Montebello, nel comune di Poggio Torriana.

Si tratta di un borgo medioevale che ospita solamente 28 abitanti, ed è famoso in Italia per la leggenda che ruota attorno al suo castello, cioè quella del fantasma di Azzurrina.

Purtroppo dovendo lavorare anche durante i week end, ho potuto effettuare solamente una visita rapida alle prime bancarelle allestite, ma è stato comunque interessante osservare (anche se ancora da cliente) come funziona la vendita diretta del miele.

photo968035412217014533
Il programma della manifestazione.

I barattoli di miele, di polline e propoli fanno sempre un’ottima figura a colpo d’occhio ed in alcune bancarelle ho potuto osservare delle idee su come è possibile proporre il miele in favo, un prodotto decisamente delizioso, nonostante sia molto sottovalutato in Italia.

photo968035412217014536
Miscele di mieli coloratissime (miele di acacia miscelato con purea di vari tipi di frutta).

I prodotti che si possono offrire a base di miele quindi sono molto vari (buonissime anche le creme di nocciola e miele), tanto che dopo solo mezz’ora di visita avevo già quasi vuotato il portafogli; non importa, acquistare prodotti di qualità non è mai uno spreco.

photo968035412217014537
Miele di acacia, tarassaco, coriandolo, rucola, rosmarino e non solo, ce n’era davvero per tutti i gusti…

Purtroppo non mi è stato possibile presenziare domenica per la presentazione del libro “Le Api” con l’autore dott. Alberto Contessi; è il primo libro che acquistai e lessi in merito all’apicoltura; si tratta del volume che mi ha aperto le porte verso questo fantastico mondo. Mi avrebbe fatto piacere complimentarmi con l’autore e scambiare due parole. dato che dalle sue pubblicazioni emerge una fortissima passione per il mondo delle api e dell’apicoltura, ma spero ci saranno altre occasioni.

Non essendomi potuto trattenere molto, probabilmente mi sono perso qualche bancarella che ancora non era stata allestita, ma a quanto ho visto non erano presenti espositori che vendessero cera d’api o comunque una buona varietà di prodotti artigianali a base di cera. Peccato perché si tratta di un prodotto naturale davvero eccezionale e col quale sto facendo qualche esperimento in casa.

Presto, salvo intoppi, dovrei pubblicare un articolo in cui mostro un’idea su come lavorare la cera d’api in casa. Non ne occorre molta, ed è semplice da reperire anche per chi non possiede alveari, quindi preparate i pentolini!

 

 

Condividi l'articolo:

4 Replies to “Festa del miele di Montebello

  1. No vabbè….come hai fatto a uscirne vivo? ahahah Io se vedo un mercatino così…pianto le radici *^* già quando ero piccola se vedevo anche solo una bancarella del miele stavo lì delle mezz’ore a osservare la presentazione dei prodotti! Hai mai pensato di fare una bancarella anche tu, in futuro, con dei tuoi prodotti? Per esempio la vernice u.u

    1. Eh è stata dura sopravvivere! Quest’anno avendo poche arnie non avrei avuto sufficienti prodotti da vendere e ricavarci qualcosa, ma penso che per il prossimo anno potrà saltare fuori qualcosa perché aumenterò il numero di 10 arnie. Non è molto ma sto cercando di espandermi pian piano con le mie forze senza fare mutui/chiedere prestiti, ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *