Honeyland – L’ultima cacciatrice di miele

Honeyland

L’ultima cacciatrice di miele d’europa prende lo stretto necessario dalle api, cercando di salvaguardare la sopravvivenza degli alveari. Quando però una famiglia di nomadi “invade” la sua terra, questi equilibri rischiano di venire sconvolti.

In questo articolo parliamo di un recente docufilm realizzato dai documentaristi di origine macedone Ljubomir Stefanov e Tamara Kotevska e che vedono come protagonista l’ultima cacciatrice di miele rimasta in quelle zone, di nome Hatidze.

 

IL FILM:

Di recente uscito vincitore con tre premi al Sundance Film Festival, in questo film, della durata di 1 ora e 25 minuti, il regista ci racconta attraverso immagini suggestive quanto siano delicati gli equilibri naturali e di quanto poco basti a volte per stravolgerli.

Fra spettacolari riprese dei paesaggi balcanici, possiamo seguire Hatidze nel suo lavoro di cacciatrice di miele, un’arte molto antica e legata a regole ben precise.

Hatidze Honeyland
Hatidze, la protagonista del documentario.

Nella caccia al miele di Hatidze c’è un profondo senso di cooperazione fra l’uomo e la natura. Si tratta di un documentario senza alcun doppiaggio, intervista o guida narrativa.

L’osservazione la fa da padrona.

Le riprese necessarie alla realizzazione di questo documentario si sono svolte nell’arco di ben 3 anni, mentre un ulteriore anno è servito per ultimare il montaggio.

 

LA TRAMA:

La protagonista di questo docufilm, Hatidze, vive isolata in una piccola casa senza elettricità, acqua o collegamenti stradali, insieme a sua madre, Nazife.

La casa è situata su una montagna disabitata della Macedonia del nord, a Bekirlija.

Bekirlija
Ubicazione del luogo delle riprese.

La protagonista lavora sodo, si occupa della terra, viaggia a lungo sia per raccogliere il miele che per venderlo nella lontana capitale (Skopje), per poi tornare ad accudire sua madre, ormai anziana e ammalata, ed alla quale Hatidze è legata da un rapporto estremamente profondo.

Ad un certo punto però, gli equilibri dello stile di vita di Hatidze vengono stravolti.

Nonostante la sua scelta di vita in solitudine infatti, la protagonista sembra gradire la compagnia, quindi quando una coppia di turchi nomadi (Hussein e Ljutvie) sposta la propria carovana sul terreno adiacente (con al seguito sette bambini), Hatidze inizialmente li accoglie di buon grado. Anzi, è perfino contenta di condividere le sue conoscenze sull’apicoltura con Hussein, quando lui si dimostra interessato.

 

LE TRADIZIONI DELLA CACCIA AL MIELE:

Hatidze segue da sempre regole molto precise nel suo lavoro: “prendi la metà, e lascia l’altra metà“.

Lasciare alle api una quantità di miele necessaria alla loro sopravvivenza, anziché saccheggiarle indistintamente denota un profondo rispetto, una sincera ricerca di cooperazione con l’alveare.

Hussein però non sembra aver tempo o interesse nel seguire questa semplice regola.

Il suo approccio egoistico, alimentato dalla necessità, non va affatto d’accordo con ciò che Hatidze ha sempre fatto.

Hussein Honeyland
Hussein e sua moglie mentre incassano i proventi delle vendite del miele raccolto.

Questa contrapposizione ha forti analogie con gli attuali modelli di business, nei quali la ricerca del profitto sopra ad ogni altra cosa minaccia un ecositema ormai sempre più delicato.

Come spesso avviene in altri ambiti, se uno infrange le regole, tutti ne pagano il prezzo.

Tuttavia Hussein sembra fare tutto questo per riuscire a mandare avanti la famiglia più che per arricchirsi, fatto sta che il prezzo delle sue scelte avrà comunque ripercussioni anche sulla vita degli altri.

Ma forse non andrà così.

Forse quando Hatidze non ci sarà più e Hussein si sposterà altrove con la famiglia, le api finiranno col tenersi anche l’altra metà del raccolto.

Attraverso questo link (che rimanda al sito ufficiale del film), è possibile effettuare donazioni a favore dei protagonisti del film (Hatidze e la famiglia di Hussein), in modo da aiutarli a vivere con qualche privazione in meno.

Donando dai 30 dollari in su si potrà ricevere in cambio un simbolico barattolino di miele.

Vi lascio al trailer, mentre in fondo all’articolo troverete un link nel quale sono elencate le proiezioni programmate.

 

GUARDA IL TRAILER:

 

Per vedere dove verrà proiettato il film clicca qui (Sito ufficiale Honeyland)

 

Apprezzerei molto vostri commenti e domande su questo articolo! Usate il box dedicato ai commenti per farmi sapere cosa ne pensate. Iscrivetevi al blog o alle nostre pagine Facebook, TwitterYouTube ed Instagram per avere sempre aggiornamenti in tempo reale!

A presto!

Luca


Immagini: https://honeyland.earth/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.