Ricetta crema mani e viso con cera d’api

In questi giorni volevo trovare un modo per utilizzare la cera di opercolo che ho recuperato durante la smielatura dell’anno scorso, così dopo alcuni tentativi sono riuscito a realizzare un’ottima crema sia per le mani che per il viso.

Vi dico già che l’odore è talmente buono che è difficile resistere alla tentazione di mangiarla!

Ovviamente condivido volentieri con voi sia la ricetta che le foto della lavorazione. Buona lettura!

Gli ingredienti utilizzati per realizzare 250 grammi di crema:

  • Olio di cocco: 125 grammi.
img_20170314_004231.jpg
Olio di cocco biologico, fornisce una profumazione naturale e molto gradevole alla crema. 
  • Cera d’api di opercolo: 15 grammi.
img_20170314_004219.jpg
Cera di opercolo che ho fuso in un piccolo lingotto.
  • Maizena (amido di mais): 120 grammi.
img_20170314_004313.jpg
L’amido di mais fornisce in maniera naturale una consistenza adeguata alla nostra crema.
  • Olio essenziale a scelta, a seconda dei gusti 10-15 gocce.
img_20170314_004249.jpg
Ho utilizzato un mix balsamico di oli essenziali: Limone, Pino silvestre, Timo, Menta piperita, Tea Tree, Eucalipto e Cannella.

Per chi volesse realizzarne solo 125 grammi è sufficiente dimezzare le dosi sopra riportate, quindi:

  • Olio di cocco: 62,5 grammi.
  • Cera d’api di opercolo: 7,5 grammi.
  • Amido di mais: 60 grammi.
  • Olio essenziale: 5-7 gocce.

 

PREPARAZIONE:

Prima di tutto mettiamo un pentolino a scaldare a bagno maria per evitare di sciogliere la cera sulla fiamma viva; la cera con l’eccessivo calore può rovinarsi o peggio ancora può prendere fuoco. La fiamma del fornello possiamo tenerla bassa.

img_20170314_004343.jpg

Ora pesiamo la quantità di cera che ci serve (circa 15 grammi), per essere più precisi e scioglierla in maniera uniforme possiamo grattugiarla (non con la grattugia che utilizziamo per il formaggio ovviamente), ma questo non è un passaggio indispensabile.

img_20170314_004355.jpg

Ora mettiamo la cera a sciogliere nel pentolino, e già qui si sprigionerà un odore molto delicato e invitante. La cera fonde ad una temperatura ben più bassa di 100 °C per cui non è necessario portare l’acqua ad ebollizione.

img_20170314_004541.jpg

Una volta che la cera si è sciolta per bene, aggiungiamo l’olio di cocco, che a temperatura ambiente di solito ha una consistenza burrosa (vedi foto sotto).

img_20170314_004516.jpg

La cera assieme all’olio di cocco si amalgama molto bene, per cui è sufficiente mischiare il tutto finché non si è sciolto.

img_20170314_004709.jpg

A questo punto aggiungiamo gradualmente l’amido di mais, continuando a mescolare. Aiutandoci con un setaccio possiamo evitare la formazione di grumi.

img_20170314_004735.jpg

Una volta incorporati tutti gli ingredienti manca solamente l’olio essenziale (se abbiamo deciso di utilizzarlo).

Ora non lasciamoci ingannare dalla consistenza molto liquida del composto, perché una volta tolto dal fuoco e raffreddato sarà molto più denso.

Togliamo quindi il pentolino dall’acqua in modo da far raffreddare la nostra crema per circa un minuto e versiamo l’olio essenziale. Per il quantitativo possiamo lasciarci guidare dal nostro olfatto, io ho utilizzato 12 gocce del mix balsamico.

img_20170314_004803.jpg

Ora non ci resta che far raffreddare tutto per circa 10 minuti mischiando di tanto in tanto. La crema tenderà a rapprendersi sui bordi e sul fondo, per cui mischiandola otterremo una consistenza omogenea prima di versarla nei nostri contenitori.

img_20170314_004847.jpg

Non avendo in casa contenitori per creme ho utilizzato dei vasetti puliti e sterilizzati.

È sufficiente un piccolo quantitativo di crema per nutrire la pelle e tenerla morbida (provare per credere!). A dispetto della quantità di olio di cocco, questa crema non unge assolutamente e quindi è molto pratica da usare.

Che ne dite di provare anche voi? Se avete provato la ricetta fatemi sapere nei commenti se vi è piaciuta!

Come sempre, se ti è piaciuto l’articolo e vuoi ricevere informazioni su novità e aggiornamenti del blog, clicca sul pulsante ISCRIVITI in fondo alla pagina e segui le istruzioni!

A presto!

 

Condividi l'articolo:

6 Replies to “Ricetta crema mani e viso con cera d’api

    1. Ciao e grazie a te per il commento! Se può esserti utile, cercando su Amazon “cera cosmetica” con circa 8 € puoi rimediare 100 grammi di cera pulita con la quale riesci a fare diverse lavorazioni (per 250 grammi di crema ne occorrono solo 15 grammi).
      Con questa ricetta quando il composto si raffredda ottieni più una pomata che una crema, questo perché personalmente la trovo più pratica così, sia da utilizzare che da conservare.
      Se invece la preferisci un po’ più morbida puoi anche utilizzare 10 grammi di cera anziché 15 senza problemi.

    1. Ti ringrazio! Sarebbe un vero peccato sprecare tutti gli sforzi che le api fanno per produrre la cera, in più il prodotto finito è veramente ottimo.
      Purtroppo commercializzare prodotti cosmetici è molto difficile e per assurdo è ancora più difficile per un piccolo produttore poter mettere in vendita la propria crema nonostante sia realizzata con prodotti 100% naturali.
      E’ più facile ottenere le certificazioni necessarie dalla multinazionale di turno che riempie di schifezze chimiche i saponi, le creme & co (basta leggere l’etichetta sul retro dei prodotti cosmetici da supermercato per rendersene conto).

      Detto questo, probabilmente in futuro metterò in vendita un kit molto pratico con ingredienti ed istruzioni per la realizzazione di questa crema direttamente da casa propria. Mi sembra una buona idea regalo ed una bella esperienza da fare considerando il profumo che si diffonde in casa durante la preparazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *