Ultimato il restauro della fontana delle api a Roma

È stata inaugurato questo venerdì il termine dei lavori di restauro della Fontana delle Api, realizzata nel 1600 da Gian Lorenzo Bernini per conto di Papa Urbano VIII Barberini.

Come alcuni di voi ricorderanno,  nel febbraio del 2015 alcuni tifosi del Feyenoord commisero atti vandalici nei confronti della Fontana della Barcaccia, un triste episodio che sembra però aver dato seguito a reazioni positive su più fronti.

barcaccia2
Simpatico comportamento degli hooligans nei confronti della Fontana della Barcaccia.

Per chi non conoscesse la vicenda, un breve riassunto:

Allo Stadio Olimpico di Roma, il 19 febbraio 2015, si svolsero i sedicesimi di finale per la Champions League fra Roma e Feyenoord.

Prima e dopo la partita, alcuni tifosi del Feyenoord lanciarono numerosi oggetti all’interno della Fontana della Barcaccia, da poco restituita alla città a seguito un lungo periodo di restauro.

barcaccia3
Altre foto dello scempio compiuto da alcuni tifosi olandesi.

Si parlò ai tempi di circa 5 milioni di euro di danni fra danni diretti e d’immagine, ma nulla fu riscosso ed i responsabili vennero processati in Olanda.

barcaccia
Qui possiamo notare l’evidente danneggiamento provocato dalle numerose bottiglie lanciate.

Grazie però alla mobilitazione dell’associazione “Salviamo la Barcaccia“, e alla determinazione di imprese e persone anche da fuori Roma, da un atto vandalico è stato possibile innescare iniziative molto positive per la città.

Grazie anche a delle lettere di appello indirizzate ai vandali, scritte dai bambini della scuola elementare Giacomo Leopardi di Roma, si fece breccia nell’opinione pubblica della comunità olandese.

A seguito di queste iniziative, alcuni mecenati olandesi presero la decisione di farsi carico del restauro e di “adottare” anche la Fontana delle Api e la fontana di Viale Tiziano, che verrà inaugurata anch’essa a breve.

L’ambasciatore olandese Joep Wijnands ha dichiarato: “Stiamo trasformando una brutta vicenda per cui la gran parte degli olandesi si è vergognata. Sono felice e orgoglioso”.

LA FONTANA DELLE API:

apistemma
Simbolo araldico della casata del Papa.

La Fontana delle Api prende il suo nome dallo stemma della famiglia di Papa Urbano VIII Barberini (foto sopra).

Il Papa commissionò al Bernini la costruzione di una fontana ad uso pubblico che servisse come abbeveratoio per i cavalli; in origine fu infatti montata a livello del terreno proprio per assolvere a tale scopo.

fontana api
Ecco in dettaglio le api della famosa fontana.

La fontana venne poi smontata nel 1880 per intralcio alla viabilità per poi essere depositata nei magazzini comunali. Quando però nel 1915 si decise di ricostruirla, si scoprì che molti pezzi erano spariti.

Ne venne così commissionata una copia ad Adolfo Apolloni, che al posto del tradizionale marmo lunense utilizzò il travertino proveniente dalla demolizione della Porta Salaria. La parte inferiore, che un tempo era collocata a livello del terreno, venne rialzata su una cornice di massi.

È possibile ammirare la fontana, ora restaurata, all’imbocco di Via Veneto da Piazza Barberini.

Voi conoscevate questa fontana? Io non essendo di Roma devo ammettere che non ne avevo mai sentito parlare, ma quando capiterò in zona andrò sicuramente a dare un’occhiata.

Come sempre, se ti è piaciuto l’articolo e vuoi ricevere informazioni su novità e aggiornamenti del blog, clicca sul pulsante ISCRIVITI in fondo alla pagina e segui le istruzioni!

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *